Recensioni:

domenica 8 aprile 2018

I miei auto-concludenti preferiti

Ciao a tutti, lettori! Oggi torno con un nuovo post riguardante i consigli letterari, che io amo fare. In particolare, oggi parliamo di auto-concludenti, o stand-alone, ovvero quei libri che non fanno parte di saghe ma che narrano una storia a sé. Ovviamente, tra questi non farò rientrare i classici, che sono una categoria a parte, ma per il resto si tratta di generi abbastanza vari. Siete pronti? I titoli saranno in ordine prettamente casuale.





Innanzitutto, Fangirl di Rainbow Rowell è un libro che penso che tutti gli amanti della lettura dovrebbero leggere. E' una storia molto semplice, niente intrecci assurdi, ma ha un messaggio che mi ha scavato una voragine del cuore: non hai niente che non va, non sei pazzo, non c'è niente di male ad essere ossessionato da personaggi immaginari, non è sbagliato preferire stare in casa a leggere piuttosto che uscire, non sei strano. In questo libro mi sono rispecchiata moltissimo: ho visto Cath fare cose che pensavo davvero di fare soltanto io, pensarla come la penso io, e questo mi ha scaldato il cuore.
Poi, Me and Earl and the dying girl, un libro che ho letto un po' per caso. L'ho comprato all'aeroporto mentre aspettavo l'apertura del gate per tornare da Edimburgo, e volevo un libro che mi ricordasse il viaggio. La libreria dell'aeroporto non era molto fornita - era WHSmith, non era neanche una vera libreria - sicché la mia scelta è ricaduta su questo perché ne avevo sentito parlare molto bene. E mi credete se vi dico che l'ho amato? Anche qui, mi sono sentita rappresentata in Greg, nel suo odio per il liceo, e ho amato il modo in cui la società del liceo viene rappresentata: un equilibrio scostante tra la popolarità e l'emarginazione, una vita a pensare al giudizio degli altri prima di fare quasi qualsiasi cosa. E poi, ho amato la crescita che Greg fa, la sua umanità, e ho amato il fatto che non ci sia una storia d'amore, cosa assolutamente strana per uno young adult.
Colpa delle stelle ha rappresentato i miei sedici anni, ed è un altro libro che mi ha sconvolta. Forse, se lo rileggessi adesso la mia opinione sarebbe diversa, ma a quei tempi questo libro mi ha cambiata profondamente. Mi ha fatto capire quanto la vita può essere precaria e riflettere su moltissime altre cose che prima di allora non avevo considerato fino a fondo.


Di Proibito vi ho parlato migliaia di volte, ma non mi stancherò mai di farlo. E' un libro estremamente sottovalutato - ci rendiamo conto che è fuori catalogo? - ma tutti dovrebbero leggerlo. Quando io decisi di leggerlo, pensavo che mi sarei trovata davanti ad una semplice storia d'amore incestuosa, ma quanto mi sbagliavo. E' una storia estremamente profonda, che parla dell'amore in tutte le sue sfaccettature, che parla dell'animo umano nella sua triste e crudele realtà. Una storia che devasta, addolora e consuma.
Ho sentito parlare di Raccontami di un giorno perfetto in migliaia di modi; moltissimi l'hanno odiato, altrettanti l'hanno amato. Io vi dirò soltanto che mi ha salvato la vita. Sarà perché l'ho letto nel periodo perfetto - nel periodo tra la fine di un'orribile quinta superiore e l'inizio della Maturità - ma in questo libro mi sono sentita compresa, abbracciata e aiutata.
Una novità dell'ultimo mese è invece Chiamami col tuo nome, sul quale non mi dilungherò molto perché ne ho fatto una recensione qui. Ho apprezzato la capacità dell'autore di raccontare in modo incredibilmente naturale i sentimenti dell'animo umano e ho apprezzato anche (nonostante ovviamente mi abbia fatta incredibilmente soffrire) la sua capacità di introdurre nel cuore del lettore un senso enorme di angoscia, un'angoscia riguardante il nostro ruolo nella società e come dobbiamo comportarci per rivestire il nostro ruolo.


Avete letto qualcuno di questi libri? Quali sono i vostri auto-concludenti preferiti?

2 commenti:

Silvia Bragalini ha detto...

Ciao! Ho visto solo il film di "Colpa delle stelle"...gli altri che hai citato mi mancano! Spero di recuperare almeno "Chiamami col tuo nome"!

Yashila ha detto...

Ciao, te li consiglio tutti quanti!

Potrebbe interessarti anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...