Recensioni:

giovedì 3 maggio 2018

Luoghi da visitare: Mantova

Qual è il modo migliore di passare il primo maggio? Ovviamente, andando a visitare qualche città. Da quando ho iniziato l'università non mi posso permettere viaggi all'estero o comunque di più giorni, ma sicuramente questo non mi ferma dal visitare tutto ciò che è raggiungibile in un paio d'ore di treno e di condividerlo con voi.
Ero già stata a Mantova tre volte, e penso che sia una città totalmente sottovalutata. Mantova è una città che ogni volta mi parla direttamente al cuore, come se vi appartenessi; con la sua arte così raffinata, con la sua storia e con la sua indicibile impronta letteraria, Mantova è probabilmente la mia città del nord preferita, fino ad ora.




La mia visita è iniziata alle 8:30, quando sono arrivata in stazione con il treno. La prima tappa è stata la piazza dedicata a Matilde di Canossa, che è molto piccola ma molto carina.
Successivamente, abbiamo raggiunto Piazza Sordello, che purtroppo abbiamo trovato senza bancarelle perché era il primo maggio, ma che in altri giorni è davvero un tripudio di colori e di profumi.

Piazza Sordello con il Palazzo Ducale a destra. Foto mia.
E' mio dovere ricordarvi l'interessante figura del suddetto Sordello da Goito, trovatore italiano rappresentato da Dante nel Purgatorio VI. E, proprio a proposito del Sommo Poeta, ho amato trovare in giro per la città qualche citazione dantesca proprio sulla città di Mantova.


In Piazza Sordello sono assolutamente da visitare il Duomo e il Palazzo Ducale. Per quest'ultimo, ricordate che se avete meno di venticinque anni potrete avere una riduzione di ben 5€ sul biglietto, e con questo potrete accedere, oltre che al Palazzo, anche al Castello di San Giorgio, con la celeberrima Camera degli Sposi del Mantegna. Vi consiglio di prenotare i biglietti a casa o di mettervi in fila molto presto perché durante le ore di punta potreste ritrovarvi a passare la giornata in fila. La visita dura all'incirca un paio d'ore, tra dipinti bellissimi, oggetti, affreschi e in generale un'architettura bellissima.

Interno del Duomo di Mantova
Ritratto di Pico della Mirandola a Palazzo Ducale
Soffitto decorato

Soffitto decorato
Sala di Palazzo Ducale

Dipinto

Camera degli Sposi al Castello di San Giorgio
Subito dopo pranzo sono stata a Piazza delle erbe, custode della Torre dell'Orologio e della più antica chiesa di Mantova. Vi consiglio questa tappa, ma se volete salire sulla torre - cosa che io non ho fatto - è necessario prenotare qualche giorno prima.

La torre dell'orologio

La Rotonda di San Lorenzo

Nel pomeriggio abbiamo visitato Palazzo Te, ex-dimora dei Gonzaga - anche qui se mostrate la tessera dell'Università potrete avere uno sconto - che è uno dei miei palazzi preferiti. Qualche anno fa l'ho visitato con una guida, mentre martedì no, ma è stato comunque bellissimo. L'architettura curata nei minimi particolari, l'immenso giardino, gli affreschi spettacolari sono qualcosa di inspiegabile.

Palazzo Te dall'esterno

Cortile interno di Palazzo Te
Soffitto della Camera dei Giganti, la più famosa di Palazzo Te
All'interno di Palazzo Te, inoltre, in un'area separata, sono state allestite anche delle mostre archeologiche sui Sumeri e sugli Egizi, oltre che a una mostra fotografica e ad una pittorica. La mia visita si è conclusa intorno alle 15:00, ma se avessi ponderato meglio i tempi - e vi consiglio di farlo - sarei andata a vedere anche la Piazza Virgiliana, con la statua del poeta latino.
Nel tragitto tra Palazzo Te e il centro della città potrete notare altri luoghi interessanti, in particolare la Casa del Mantegna - che dovrebbe essere visitabile, ma non so come - e, allungando di un po' il percorso, ci sarebbero anche (ma io non li ho visti) la casa e il museo su Tazio Nuvolari.

E voi siete mai stati a Mantova? Vi è piaciuta?

2 commenti:

Ariel Scrittrice ha detto...

Sono stata a Mantova qualche anno fa, davvero una bella città, concordo con te :-)

Yashila ha detto...

Sono felice che ti sia piaciuta 😍

Potrebbe interessarti anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...